Itinerari nel Salento: Scopri la Provincia di Lecce

Trekking nel Salento

trekking"Trekking" è un termine di origine anglosassone che a partire dagli anni '60 si affianca e si sostituisce a quello di escursionismo.

Deriva dal verbo della lingua afrikaans "to trek", che significa "viaggio su carri trainati da buoi, migrazione", in riferimento alla grande migrazione verso gli altopiani dell'interno del fiume Vaal, cui furono costretti i coloni olandesi del Sudafrica fra il 1835 e il 1843 per sfuggire all'avanzata degli inglesi.
Trekking diventa allora sinonimo di viaggio lungo e avventuroso, effettuato a piedi o con l'ausilio di mezzi non meccanici (cavalli, buoi, carri...).

Andando oltre la semplice definizione etimologica, Trekking significa esplorare zone lontane da noi e dalla nostra quotidianità. Significa abbandonare i ricordi della comodità e dimenticare la fretta che caratterizza tutta la nostra vita, anche in vacanza, quando da cittadini affaccendati a rispettare le scadenze imposte dal lavoro o dallo studio ci trasformiamo in altrettanto affaccendati turisti presi dalla foga di vedere il più possibile in poco tempo.

Trekking significa riappropriarsi del proprio tempo e diventare ospiti di una natura selvaggia e  incontaminata.

Facendo il Trekking nel  Salento è possibile percorrere sentieri con muretti a secco ammirando le caratteristiche costruzioni in pietra, le Pajare, e  in tutta la loro maestà  gli alberi di ulivo secolari con le loro forme singolari, le more, gli asparagi, gli alberi di fico, fichi d’india, e tanti altri frutti e vegetali.

Ma il Salento non si visita solo a piedi, infatti per gli amanti della bicicletta c'è la possibilità di esplorare sentieri a picco sul mare, oppure immersi nella natura più incontaminata con la bicicletta. Immaginate di partire all'avventura per un week-end nel Salento con a seguito solo una bici, una tenda e un sacco a pelo, a tutto il resto ci si penserà dal luendì successivo. Oppure semplicemente di fare un' escursione domenicale, alla riscoperta dei profumi della terra salentina.

Ti aspettiamo per il tuo soggiorno nel Salento.


Le  escursioni

Si propongono mete bellissime, paesaggi incantati, a partire dai sentieri di campagna con i loro profumi fino ai sentieri sul mare con i loro paesaggi mozzafiato. Il Salento offre tantissime opportunità per chi fa trekking o bicicletta o semplicemente per chi vuole provare questo incredibile sport che, in Italia, ha avuto un incremento di oltre il 40%!!!

Mappa Salento trakking

 

SENTIERO N° 1  -  TORRE DEL SASSO - MADONNA DELL'ATTARICO

TIPOLOGIA DEL PERCORSO

  • Il percorso, misto (asfalto, sentieri, erba, pietraia) e circolare, è di circa 13 km.
  • Difficolta’: T (Turistico)

DESCRIZIONE

La nostra camminata si snoda partendo dai sentieri e i tratturi ubicati nella frazione di Depressa (Tricase) per raggiungere la Torre del Sasso (Andrano), situata sulla cresta della Serra del Mito a 116 m.l.m.

La Torre del Sasso fa parte di un sistema di torri costruite lungo tutta la costa del Salento, fornite di cannoni - a vista l'una dell'altra - tali che, in caso di scorrerie da parte dei turchi o corsari, le popolazioni locali potessero essere opportunamente avvisate.

 

 

Il percorso prosegue tra i sentieri vista mare, per giungere alla Cripta della della Madonna dell’Attarico (Andrano). Il suo nome deriva quasi sicuramente dalla parola “taricu” (dal greco “tarikòn”, conceria), che fa riferimento all’arte della lavorazione delle pelli, molto sviluppata in passato nella zona e testimoniata dalla presenza delle querce vallonee, dalle cui bacche si ricavava l’acido tannico, necessario per la lavorazione delle pelli.

 

 ATTREZZATURA ED EQUIPAGGIAMENTO:

  • ZAINETTO A SPALLA;
  • ABBIGLIAMENTO COMODO O SPORTIVO;
  • SCARPE DA TREKKING (EVENTUALMENTE UN CAMBIO DA LASCIARE IN AUTO);
  • ACQUA A SUFFICIENZA (ALMENO 1.5 LT);
  • KWAY (ALL’OCCORRENZA);
  • FRUTTA SECCA.

 


Per tutte le informazioni contattaci.

 

Cerca Struttura