Cucina Tipica Salentina: Scopri i piatti della tradizione

Tajeddha Salentina

La Tajeddha è un piatto che segna indelebilmente la dominazione spagnola in terra salentina. Piatto che lascia libera la fantasia di chi la prepara, ma perno indiscutibile di questo piatto tipico sono le patate. Infatti non importa la grandezza o cosa ci si metta dentro, l'importante è che ci siano degli strati di patate.

 

 

Ingredienti per 6 persone

• Grano pestato  (200 gr - immerso in acqua almeno 12 ore prima dell'utilizzo)
• Olio extra vergine   (½ litro circa)
• Prezzemolo fresco   (1 mazzettino)
• Aglio   (3 spicchi)
• Brodo vegetale   (2 litri circa)
• Zucchine   (300 gr  circa)
• Patate   (500 gr  circa)
• Cipollotto fresco   (400 gr  circa)
• Peperoncino piccante   (quanto basta)
• Filetto di pomodori pelati   (400 gr  circa)
• Cozze nere   (2,5 kg  circa)
• Pecorino semi-stagionato locale   (100 gr  circa)


Preparazione

Per la realizzazione della Tajeddha, mettere in una bacinella capiente 2/3 del brodo insieme ai pomodori pelati appena schiacciati, una piccola presa di sale e un bicchiere abbondante di olio extra vergine d'oliva.
Affettare sottilmente le patate ed immergerle in questa soluzione; immergere in seguito anche le cipolle ed infine le zucchine.
In un'altra bacinella, scolare bene il grano e condirlo con olio, aglio e prezzemolo tritati, peperoncino e una presa di pecorino grattugiato.
Pulire bene le cozze e aprirle crude a mezzo guscio, raccogliere la loro acqua e passarla al colino.
In una pirofila di terracotta, coprire completamente il fondo con metà delle verdure affettate, adagiarvi sopra in maniera molto stretta le cozze aperte a mezzo guscio, coprire con il grano condito, la restante parte delle verdure e coprire completamente con il brodo dove erano tenute in ammollo le verdure unitamente all'acqua ottenuta dopo aver aperto le cozze.
Cuocere in forno per almeno 80 minuti a circa 170 °C e negli ultimi 10 minuti spolverare in superficie con del pecorino grattugiato.

 

Cerca Struttura